fbpx

Parete e soffitto radiante: il segreto mai svelato per migliorare il clima di casa!

soffitto parete radiante

Come saprete, sono un amante dei sistemi di riscaldamento e raffrescamento radianti.

Sono infatti le soluzioni che riescono a mettere d’accordo meglio il benessere e i consumi energetici della tua casa.

I SISTEMI A PAVIMENTO sono presenti sul mercato da diversi decenni e quindi ormai conosciuti anche dai non addetti ai lavori: certamente anche tu avrai un amico o conoscente che ha installato nella sua nuova casa un impianto radiante a pavimento.

Accanto a queste soluzioni, più conosciute, negli ultimi anni sono state sviluppate innovative soluzioni a parete e soffitto radiante.

Queste garantiscono buoni risultati sia col riscaldamento invernale che nel raffrescamento estivo.

Lo diciamo una volta all’inizio per tenerlo presente: con l’utilizzo in raffrescamento è obbligatorio tenere sotto controllo l’umidità per evitare fenomeni di condensa, e ciò si ottiene affiancando all’impianto radiante una o più macchine di deumidificazione. Amen.

I sistemi a parete e soffitto radiante, dei quali parliamo in questo articolo, sono costruiti in modo quasi identico.

soffitto parete radiante stratigrafia

I tubi in plastica, nei quali scorre l’acqua proveniente dal generatore (calda in inverno e fresca in estate), sono alloggiati all’interno di pannelli in cartongesso.

Uno strato di isolante (si, Professore, “coibente”…) posto dietro il pannello in cartongesso, evita che il calore (o il fresco) si disperda verso zone che non ci interessa climatizzare.

Per la POSA, il TERMOIDRAULICO ha necessità della collaborazione di un altro professionista: il CARTONGESSISTA.

L’installazione sarà realizzata secondo questo schema:

-> Il termoidraulico realizza le linee dorsali dal generatore ai collettori di distribuzione, dai quali partiranno tutte le tubazioni che poi riscalderanno o raffrescheranno la casa.

-> Il cartongessista posa le lastre, secondo gli schemi di progetto, fissandole con viti alla struttura portante, che dovrà essere dimensionata correttamente, in modo da “reggere” il peso delle lastre, dell’isolante, delle tubazioni e dell’acqua che sarà contenuta al loro interno.

-> Il termoidraulico realizza tutti i collegamenti idraulici per alimentare le tubazioni presenti all’interno delle lastre.

-> Il cartongessista stucca e pittura il soffitto o la parete con le tecniche di finitura che solitamente si utilizzano per il cartongesso.

Il risultato è un impianto completamente invisibile, ma in grado di garantire un importante benessere ambientale.

soffitto parete radiante attico Bolzano

A questo punto voglio fare una distinzione:

– Mentre non vedo controindicazioni all’utilizzo degli impianti a soffitto radiante

– Devi sapere che una parete radiante non può essere una scelta fatta alla leggera, in quanto ti condizionerà nell’arredamento.

Se infatti metti un armadio davanti a una parete radiante, questo scherma la trasmissione di calore dalla parete all’ambiente, per cui ti troverai (ad. esempio in inverno) un armadio caldo e una stanza fredda.

Te l’ho detto.

Un caso nel quali un soffitto radiante è impossibile da non utilizzare è questo:

=> La tua casa ha un parquet bellissimo, scelto da te con tanta cura e magari pagato tanti bei soldini: che fai, lo smonti per fare un pavimento radiante?

Quando mi è capitato un caso del genere, l’ultimo a Nuoro circa un anno fa, sono stato il primo a sconsigliare al cliente questa operazione. Perché mi sembrava un peccato.

Rispetto ai noti sistemi a pavimento, quelli a parete o a soffitto radiante hanno una importante differenza: la BASSA INERZIA TERMICA.

Purtroppo è successo ancora: ogni tanto mi parte “l’embolo” di qualche termine tecnico, ma provo a rimediare subito!

L’INERZIA TERMICA (leggi cosa dice Wikipedia) è il modo col quale ogni materiale si oppone, resiste, al farsi riscaldare o raffreddare.

Partendo con l’impianto spento, nel caso di un PAVIMENTO RADIANTE, ci vogliono ore prima che tu senta il caldo (ipotizziamo di essere in inverno) all’interno della stanza.

Infatti prima succede che:

– L’acqua prodotta dalla pompa di calore o dalla caldaia arriva ai tubi e li scalda.

– In questo modo i tubi scaldano il massetto che è a contatto con loro, e questo le parti di massetto più distanti dai tubi.

– Il massetto scalda il pavimento e questo “irraggia” il calore verso la stanza nella quale ci troviamo.

Nel caso di una PARETE o di un SOFFITTO RADIANTE il processo è molto più veloce, perché il tubo deve scaldare solo pochi millimetri dai cartongesso e poi direttamente l’aria della stanza.

soffitto parete radiante Leonardo_termografia

I VANTAGGI della bassa inerzia termica sono tanti:

=> Il sistema riesce a riscaldare (o raffrescare) la stanza molto più velocemente di un sistema a pavimento, per cui è possibile ottenere un alto risparmio energetico.

=> Con un’elettronica di controllo di ultima generazione è molto facile tenere la temperatura degli ambienti attorno ai valori impostati.

=> Un impianto così “reattivo” consente di abbattere ancora di più i consumi e migliorare il benessere per gli abitanti della casa perché permette di sfruttare gli “apporti gratuiti di calore”: esposizione diretta al sole (soprattutto con grandi finestre); presenza delle persone; accensione di dispositivi vari come fornelli, forno, tv, computer, lampade,…

Per chiarire meglio come sono composti questi sistemi, ti suggerisco la visione del prossimo video, realizzato da TEKNECO.

Troverai spiegato come un IMPIANTO RADIANTE A PARETE O A SOFFITTO può migliorare il clima della tua casa.

Buona visione!

NOTA: tutte le immagini sono state prese dal sito della EUROTHERM S.p.A.

P.S. Ricordati che devi aspettarti enormi problemi se ti rivolgi alla persona sbagliata, che non può dimostrare coi fatti, con i suoi risultati, le cose che dice.

A me piace, invece, dimostrare quello che dico coi fatti e con le parole dei miei clienti, che ci mettono la faccia per raccontarti come è cambiata la loro vita con il loro nuovo impianto di riscaldamento, come va con i nostri tecnici e con le nostre manutenzioni.

Li puoi leggere e vedere alla pagina DICONO DI NOI del blog!

P.P.S. Sei curioso di scoprire se il mio sistema CALOR 360™ è adatto per risolvere definitivamente i tuoi problemi con l’impianto di riscaldamento?

Pensi che io possa essere la persona giusta a consigliarti in una decisione così importante?
Allora la cosa migliore che puoi fare è agire subito!

Leggi con attenzione quello che ho scritto per te al link:
http://calor360.com/contatti/
e compila il modulo che trovi in fondo alla pagina.

Marcello_Marco_Roby_Rid

Grazie e… Attendo di leggerti!

Marcello Contu
Il Tuo Amico Impiantista™
Creatore di Calor360™ – L’impianto di Riscaldamento garantito 20 ANNI

Scrivici cosa pensi di questo articolo!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: